Rispetto a quella precedente che ha conosciuto peste, malaria, spagnola e guerre mondiali fra i popoli, credevo di essere nato in una generazione indistruttibile e invincibile a qualsiasi avversità, di qualsiasi natura.

Mi sbagliavo.

Cresciuto con la cultura del catechismo, del presepe a Natale, del precetto pasquale, come tutti oggi ho assistito in diretta alla storia dell’uomo, a qualcosa di diverso a cui eravamo abituati e che soltanto le prossime generazioni potranno ricordare sui libri di scuola (se Papa Francesco prega nella piazza San Pietro vuota: "Fitte tenebre ...esisteranno ancora); qualcosa che ci ha messo in croce come colui che oggi è stato implorato dal suo rappresentante in terra, il Pontefice, immerso in una piazza vuota davanti al sangue di Cristo, in venti interminabili minuti pesanti come la nostra esistenza sulla terra.

Immagini che nessuno di noi avrebbe mai voluto vedere e che ricorderemo per sempre, e forse è stata Madre Natura che, stanca di quel che stava provocando quel po' di minuscola polvere poggiata sul pianeta - perché di questo si tratta -, ha creato il virus, inevitabile leggendo il post, per rimettere ordine ad ogni sistema.

Esempi sono l'acqua limpida a Venezia, la diminuzione del buco nell’ozono, il cessate il fuoco nelle guerre nel mondo, gli animali che si riappropriano dei loro legittimi spazi, il drastico abbassamento dell'inquinamento, il ripopolamento ittico, il rientro dei ghiacciai, il ritrovato giocare tra vicini di casa sui balconi come si faceva tempo fa, il riprendere finalmente il ruolo di genitori e tante altre cose che non elenco per annoiarvi (sono tante), che dovrebbero farci riflettere sul nostro Status di essere umani, ma soprattutto su quello autentico di esseri viventi ospiti di quella straordinaria e “misteriosa", e le virgolette sono d’obbligo, palla di pietra che ruota nell’immensità dell’universo e che da più di 2000 anni si porta addosso la storia di quello scriteriato pulviscolo poggiato sulla sua pelle.

Sembra che con questo virus, Madre Natura voglia dirci “Coglioni, avete esagerato. Adesso mi sono rotta le palle, vediamo se con questo castigo vi date una regolata!”

 

 

 

 

 

La cartolina "Marca Liotru" dell'aggiornamento. Impostala come sfondo desktop o inviala a un amico lontano.   

 

L'immagine può contenere: uccello e spazio all'aperto, il seguente testo "THE GEESE ABBEY ROAD 2020 M.R."

 

 

 

Si precisa che numerosi aggiornamenti vengono continuamente apportati alle pagine del sito, senza alcun avviso in questa pagina principale. Quindi, anche se apparentemente immobile, il sito è in costante movimento per arricchirsi sempre di più.

 

 

rotating soccer ball

 

                

 

la Lega Pro ha disposto di rinviare, a data da destinarsi, tutte le gare in programma dal 10 marzo 2020 al 3 aprile 2020.

 

                       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per orsi in sicilia

L'immagine può contenere: oceano, nuvola, cielo, testo e acqua

Risultati immagini per antologia racconti calcio catania

 

 

 

 

 

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, barba e testo

 

Risultati immagini per libro musmeci jonico

 

 

Risultati immagini per rinomata offelleria briantea

 

 

 

 

   

 

 

Scritturiamo, il percorso per le competenze trasversali e per orientamento del Liceo Megara di Augusta, ha condotto una lezione "fuori classe".

Il dott. Alessandro Russo docente di scrittura creativa, le tutor prof.ssa Scacco e prof.ssa Carriglio, hanno ideato l’itinerario. Valicate la aule scolastiche e accompagnato dalla professoressa Paola Di Mare oggi il laboratorio si è trasferito nel barocco catanese attraversando le strade del centro storico della città. L'itinerario è stato puramente letterario, ovvero ha avuto come pretesto i luoghi, come contesto l'architettura ma come testo gli scritti di Verga, di De Roberto, di Brancati. La guida Giusy Belfiore, presidente dell'associazione guide turistiche di Catania, ha fatto rivivere le pagine di Storia di una capinera, in via dei Crociferi puntando lo sguardo al monastero di San Benedetto, ci ha condotto in via Sant' Anna, dove si trova la casa di Verga, tracciando da qui un profilo della personalità dello scrittore . Dopo la capinera è stato Consalvo il protagonista dei Viceré di De Roberto che si è lasciato leggere attraverso il maestoso monastero dei benedettini in piazza Dante. Miti e leggende sul "liotro" in piazza Duomo sono stati intermezzo per culminare poi nella chiesa della Badia di Sant'Agata dove il marmo giallo di Castronovo modellato dal Vaccarini ha dato un finale di pura arte al percorso.

 

 

 

  Positively 4th Street   (by Bob Dylan)  - performed by Simply Red

28/03/2020

PREVISIONI

 

AFORISMI E PENSIERI    "Se fossimo soli, l'immensità sarebbe davvero uno spreco" ( Isaac Asimov )

Non senti l'audio in home page? Accertati di avere fra le estensioni del tuo browser un applicativo dedicato (VLC, SOUNDPLAY, ecc.) e, solo per la prima volta,

vai sulla barra dell'indirizzo, clicca sul cerchietto con la "i" e poi seleziona "consenti" su Audio.

  hit counter