Piazza Europa, Guardia, Picanello, Corso Italia Basso, Via Leopardi, San Giovanni Licuti, Viale Ruggero di Lauria, Viale De Gasperi,

 

 

__________________________________________________________________________________________________________

 

 

CARACCIOLO

 

CUTILISCI

 

AL SOLITO POSTO

CASABLANCA

 

SAPIO

 

CANTINA MESSINA

GOLDEN

 

AMOCU'

 

LA BATTIGIA

NERO LICUTI

 

ANDREWS' FARO

BAR ERNESTO

 

MANTEGNA

 

ST. HONORE'

 

MAGRI'

 

CAFFE' EPOCA

 

CAFE' NOIR

 

BISTROT GALATEA

CAFFE' EUROPA

 

MOLIDO

TRIS BAR

 

WINENOT

 

GHETTO EUROPA

ACIDO LATTICO

 

CUTI'

PEPE NERO

 

I 3 SAPORI

NAPULE'

 

PIZZA COFFE

PERLAGE GOURMET

 

LA DONNA DI ORO

GRANDE CINA

 

I SUSHIARI

SALOON PUB

TAYIO'

EL CHIRINGUITO

TIGELLA BELLA

 

STARK'S CAFE'

LA TERRAZZA

 

LA BRACERIA

ARANCI'

 

AKKADEMIA

 

JONATHAN

DAI GIGANTI

 

BURGER CRISTALDI

PASUBIO

 

JUICE AND FOOD

VERONA & BONVEGNA

DONZI'

 

MARIA LUISA

IL BISCOTTAIO

 

 

Chi conosce Catania potrebbe suggerirmi tanti posti...la scogliera ad esempio con i solarium comunali o uno dei lidi presenti alla Playa (zona a sud della città)…ed io vi rispondo subitissimo…nooooooooooo…nei primi c'è troppa confusione di fighetti e poi il sole si dovrebbe prendere in piccoli spazietti ricavati dando spintoni a destra e a manca su tavole di legno!!…nei lidi della Playa in cui la spiaggia è sabbiosa oltre al tempo che starei per raggiungerla, il mare non è poi il massimo della pulizia essendo la zona molto prossima al porto…quindi le acque non sono certo sempre cristalline…

 

 

E allora che fare?...la risposta è semplice…almeno per me…si va a S. Giovanni Li Cuti…S. Giovanni Li cuti è un cosiddetto borgo marinaro che si trova praticamente in pieno centro (zona mare) a Catania…per anni ed anni è stato bistrattato e considerato solo un piccolo rione di pescatori il cui mare non era certo molto apprezzato ed i pochi locali che vi si trovavano non andavano certo per la maggiore…

 

 

 S. Giovanni Li Cuti si estende in lunghezza per non più di 800 metri. E' in pratica una striscia di terra che divide il mare Ionio dal Lungomare di Catania, la cosiddetta circonvallazione a mare. In pratica non è neanche possibile annoverare come frazione…ma è un piccolo agglomerato di casette basse che si affacciano sulla spiaggia e sul piccolo porticciolo che però oramai è praticamente dimesso. Dello spettacolo che tale borgo offre la sera ne parlerò più tardi.

Ma ecco che qualche anno fa, alla amministrazione comunale di Catania è venuta l'idea di cambiare radicalmente l'aspetto di questa zona…ed allora ecco creata una spiaggia in quattro e quattro otto di grande fascino…fascino?...sì…fascino perché questa spiaggetta è stata praticamente creata quasi dal nulla…si tratta di una striscia lunga almeno 300 metri e larga una settantina tutta costituita da sabbia nera cioè sabbia di origine vulcanica…una vera e propria spiaggia "nera" molto simile a quella dell'isola di vulcano nelle Eolie…ma mentre lì a Vulcano possiamo parlare di sabbia finissima qui dobbiamo usare il termine sabbia "a grani grossi"…

 

 

 Certo ammetto che può non piacere a molti come tipo di superficie…ma per uno che ormai da tre anni la frequenta posso dirvi che non è affatto scomoda per prendere il sole mentre rispetto alla sabbia normale sia essa bianca o nera…ha un enorme vantaggio…non vi rimarrà "impicata" cioè appiccicata addosso fino a che a che una poderosa doccia casalinga non sarà stata fatta.

Per gli amanti del bagno e non della tintarella, vi posso dire che potrebbe a tutti sembrare assurdo fare il bagno di fronte ai palazzoni del lungomare catanese ed alle case che circondano lo specchio di mare…ed invece ecco il bello della spiaggetta di S. Giovanni Li Cuti…il mare è praticamente quasi sempre pulito e cristallino. Quest'anno ad esempio non vi è stato un giorno in cui abbia dovuto rinunciare alla mia nuotata ristoratrice…

 Ma quali sono gli altri punti di forza di questa spiaggetta,…la presenza di un attrezzatura messa a disposizione dall'amministrazione della Città in modo assolutamente gratuito…e cioè le docce (ben 8!!!), gli spogliatoi ed i bagni chimici, nonché la passerella per i disabili, inoltre sono presenti due passerelle che portano a mare in cui sono presenti due scalette per permettere l'accesso comodo al mare…

Dimenticavo che nella spiaggia sono stati posti dei grossi massi tra la spiaggia ed il mare per evitare il danneggiamento della spiaggia per le ondate nonché per rendere fruibile la massima quantità di spiaggia per i bagnanti. Ho trovato su internet delle foto che aggiungo alla opinione anche se cercherò di scattarne io un po' al più presto…

 Come raggiungere la spiaggia?...Allora…la stradina che percorre il borgo è interdetta alle auto ed alle moto (escluse quelle dei residenti…grande cosa). All'ingresso della suddetta stradina vi è comunque presente un piccolo parcheggio rigorosamente abusivo per i motorini e le moto. La macchina può anzi deve essere parcheggiata sul lungomare, in cui ahimè sono presenti le tanto odiate strisce blu…(1 ora di parcheggio 0.52 €). Si può comunque raggiungere la spiaggia usando gli autobus della AMT (dal centro si prendere il 534 che passa da Via Etnea). Io invece dato il poco tempo a disposizione e l'amore per le due ruote, vado sempre in bicicletta (da casa mia arrivo in 10 minuti) e posso posteggiarla proprio sulla spiaggia….

Concludo questa panoramica…parlandovi di S. Giovanni Li Cuti di sera…è una passeggiata a mare piacevolissima…senza smog, senza rumori di macchina, la strada non è illuminata a giorno quindi è proprio romanticissima…lì sono presenti un po' di bei locali…accoglienti in cui è possibile naturalmente gustare dell'ottimo pesce fresco o sgranocchiare un buona pizza…vi segnalo il "Porto San Giovanni" e l'"Andrew's Faro" oltre al ristorante biologico "Cuti lisci"…è molto carino e romantico anche comprare qualche pezzo di tavola calda, tipo un arancino, una cartocciata, una cipollina ed andarla a gustare in dolce compagnia sugli scogli in riva al mare dove una piacevolissima brezza mitigherà la calura estiva…

 Spero di essere stato esauriente…ed avervi descritto bene questo bellissimo posto…dimenticavo…la spiaggia è ben frequentata e rappresenta un fiore all'occhiello per la città di Catania…Un buon bagno a tutti

 Antonio Magrì

 http://viaggi.ciao.it/altri_luoghi_in_Sicilia__Opinione_634931

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

bar CAFFE' EUROPA - Catania

Il Caffè Europa è un vero pezzo di storia della città di Catania.
Ubicato alla fine del Corso Italia, oggi una delle vie più prestigiose dello shopping d’elite, fu fondato nel 1962 quando ancora il Corso Italia era solo uno spazio semideserto bordato dal mare.

Tino Venuti, autentico maestro dell'alta pasticceria, dirigeva il laboratorio dell'azienda producendo granite, dolci, torte, gelati e le molteplici prelibatezze dai gusti inconfondibili. Da allora non è cambiato nulla, i sapori sono genuini e autentici come quelli di una volta e lo stile e l’accoglienza conservano quell’atmosfera elegante e raffinata di un tempo. Il Caffè Europa è un’oasi esclusiva, dove sostare per una colazione, un gelato, aperitivo, pranzo o cena veloce, diventa un occasione di vero benessere in ogni momento della giornata.
Situato alla fine del c.so Italia Caffè Europa costituisce fin dal 1962 uno dei punti di incontro più famosi di Catania.

 

 

 

_______________________________________________________________________________________________________________

 

Duomo / Pescheria

 

Villa / Umberto

 

Crociferi / P.Dante

 

Civita / Porto

 

Teatro Massimo

 

Riviera dei Ciclopi

Plebiscito / Ursino

 

Stesicoro / FeraLuni

 

Barriera / Canalicchio

S. Giovanni Li Cuti

Ognina-Cannizzaro

Riviera dei Limoni

Paesi Etnei                 Calatino/Nebrodi            La collina