Via Crociferi, Ex Convento Benedettini, Via Sanguliano,  Piazza Dante, Antico Corso.

 

 

VICO

SAN BARNABA'

 

SIKULO

 

GRANDE ALBERO

LA CANTINA

DEL SOLE

 

I PALICI

 

IL QUARTICCIOLO

 

I CROCIFERI

NIEVSKI

 

LOCANDA CERAMI

 

SANGIULIANI

 

CALICE

DEI GRULLI

ROYAL

 

BUATTA

 

CORTILE ALESSI

 

SIKULO

TERRAZZA DEL

BARONE

 

ANTICHI SAPORI

CARLO V

 

TORRE

DEL VESCOVO

DA ACHILLE

E DAVIDE

 

'NDO

ZU ARAZZIU

DAL

 TENERISSIMO

 

LO CHEF

 

IL CALICE

DEI GRULLI

A CASUZZA

 

IL SOLAIO

 

COOL FOOD

NIKKI NAKKI

 

PGRECO

 

PIZZERIA REALE

DA MARIO

 

PIZZAPEPPER

 

LA PANETTERIA

INCROCIO

 

PIZZA WAFFLE

 

LA TOSTERIA

 

DELIZIOSA

AL NUOVO

BARETTO

SAN NICOLO'

CAFFE' SICILIA

BAR SGROI

 

BAR QUINDICI

CANTINA

 DEL SICILIANO

DOGHERIA VLADIVOSTOK

 

DOCALQUADRATO

 

 

20CINQUE

 

KITSCH

METRO'

 

IZUMI SUSHI

 

La Scalinata Alessi ha origine Medioevale e conduce alla "Via Sacra" (via Crociferi). Vi si affacciano diversi edifici Barocchi, tra cui il Convento delle Benedettine e il Palazzo Zappalà Tornabene, nonché lo storico Nievski Pub, uno dei più rinomati localmente. Al di sotto negli anni ottanta del Novecento si rinvennero i resti della città Romana: resti di edifici domestici con splendidi mosaici e affreschi parietali.

 

 

 

 

Fondato nel 1986, la trattoria Nievski è situata nella scalinata Alessi da cui si affaccia la via Crociferi di Catania a poche centinaia di metri da piazza Duomo o piazza Università.

Disposto su due piani mette a disposizione due ambienti per la cena, uno per fumatori e una saletta non fumatori, al secondo piano invece sono disponibili due sale dov’è possibile ritrovarsi in tranquillità.

La trattoria Nievski cura particolarmente la qualità dei suoi piatti tutti di produzione propria, dal pesce fresco della pescheria di Catania ai piatti tipici della cucina mediterranea selezionando prodotti stagionali.

È un ottimo ristorante che si trova in un punto suggestivo del centro della città, proprio sulle scalinate che portano a via dei Crociferi con le sue splendide chiese barocche. Nievsky è un posto davvero incantevole e piacevole alla vista. Qui si respira un’atmosfera semplice. La cucina propone piatti tradizionali siciliani, dal pesce fresco della pescheria di Catania ai piatti della cucina mediterranea selezionando prodotti stagionali.  Qui il rispetto per la tradizione, l’amore per la propria terra e la passione per la cucina a km zero, sono la base di tutto. Un piatto da assaporare? Sicuramente la zuppa di ceci e cavolfiori. Inoltre, per gli amanti della birra artigianale, Nievsky è una perfetta oasi in cui trovare ristoro.

https://www.idressitalian.com/it/ristoranti/i-5-ristoranti-di-catania-dove-si-mangia-da-dio-e-si-paga-poco/2/

 

 

 

Mille e più motivi per scegliere l’aperitivo

I motivi per cui si sceglie un aperitivo a Catania, anziché la classica cena, sono tantissimi: un incontro di lavoro che, però, non porterà via tutta la serata, in fondo tutti hanno una vita. Il ritrovo con colleghi e amici a fine orario prima di rincasare, magari per raccontarsi che giornata impossibile sia stata. Un evento da festeggiare in maniera sicuramente più economica (infatti, gli aperitivi a Catania variano dai 5 ai 10 euro) e che ti permetta di andare a fare qualcos’altro dopo, magari ballare. E poi c’è la legge del primo appuntamento.

Un primo appuntamento deve essere lungo, ma non lunghissimo; ricco di cibo, ma non ricchissimo; pretenzioso, ma non così tanto da organizzare una cena a lume di candela (quello fatelo al secondo o al terzo appuntamento, fidatevi!). L’aperitivo è quello che vi salverà in questi casi.

Per non parlare della setta degli “antipastari”. E sì, perché l’aperitivo a Catania negli anni è diventato quello che c’è di più vicino agli antipasti (la portata che di norma è servita all’inizio del pasto). Spesso trova molto spazio nei banchetti conviviali qua al sud, ma anche nella regione emiliana si strutturano antipasti da favola.

Esiste una vera è propria scuola di pensiero al riguardo, i cui adepti amano gli antipasti a dismisura. Dunque, è facile capire che queste persone preferiscono gli aperitivi semplici, o rinforzati, a qualsiasi ristorante stellato. Gente che l’aperitivo a Catania lo farebbe a qualsiasi ora del giorno e della notte, per qualsiasi occasione e ricorrenza.

VAI ALLA GUIDA

https://catania.italiani.it/scopricitta/aperitivo-a-catania-proposte-della-citta/

 

 

VICO SAN BARNABA' - Catania

Nella casa più antica di Catania, la famiglia Comes offre la sua ospitalità agli amanti delle bellezze e bontà tipiche della terra di Sicilia. L'Associazione Culturale "Vico San Barnabà" vive per offrire una attenta ricerca dei piatti tipici Siciliani, delle bontà gastronomiche tipiche dell'isola e della cultura storica artistica ed artigianale del paese. Le sue terrazze si affacciano sui tetti della vecchia città, sul Monastero dei Benedettini e godono di un fenomeno tipico della collina più alta di Catania. I locali sono aperti a cena nei giorni di Giovedì, Venerdi e Sabato con prenotazione. Via S. Barnabà 21 - traversa di via Santa Barbara (zona Piazza Dante/ Via Vittorio Emanuele) Catania - Tel.  095-322911 095-322911 347.0486126 www.grupposanbarnaba.it/

 

 

 

     

 

 

 

 

Recensito il 2 marzo 2021

GODURIALQUADRATO!!!

Abbiamo scelto questo locale, per passare l'ultima splendida Domenica di Febbraio, con amici. La scelta e' stata super azzeccata, accolti nel migliore dei modi, ci accomodiamo al tavolo nella zona esterna del locale, con grandi ombrelloni e coperture in plexiglass per il distanziamento. Sopra le sedie notiamo dei plaid che, ci spiegano, servono per coprirsi se si ha freddo.

Poi comincia con molta professionalita' la spiegazione dei prodotti...da goduriaaaaaa!!! Partiamo con 2 giri di paninetti...alla norma; con caprino e pomodori secchi; con pollo porchettato, menta e ragusano e per finire con salmone.

Siamo gia' in estasi...ma proseguiamo con la composizione personalizzata dei 2 taglieri...Mortadella locale, ragusano allo zafferano, prosciutto crudo, salame di cervo, gorgonzola top, pollo porchettato, formaggio con pomodori secchi e provola con cuore di limone.

Continua la nostra estasi!!! Si arriva all'apice con il dolce, Tiramisu' classico; al pistacchio; cheesecake con marmellata di gelsi(unica), piu' volte elogiati di presenza, in quanto di categoria nettamente superiore a tanti altri locali, per freschezza, preparazione (fatti sul momento) e gusto!!!

Concludo questa recensione complimentandomi ancora per la vostra cura e attenzione al cliente...ed al prodotto di altissima qualita', con la certezza che ci rivedremo presto!!!

Grazie per la splendida Domenica.

 

 

 

La tavola calda è un elemento immancabile nei bar e nelle rosticcerie di Catania.

Una via di mezzo tra lo snack e lo street food, uno spuntino a metà giornata o un pasto leggero come pranzo o cena.

 

Non importa che sia ora di colazione, pranzo, cena, merenda o spuntino di mezzanotte, la tavola calda a Catania è un elemento essenziale al quale nessuno è disposto a rinunciare.

Rappresenta un simbolo peculiare della nostra terra e ogni siciliano potenzialmente ha le capacità per gestire la digestione di una cipollina a colazione.

La famiglia della tavola calda è numerosa e nello specifico si compone di Arancini, Pizzette, Cartocciate, Cipolline, Bombe (fritte e al forno), Patè, Bolognesi e Siciliane; nel tempo, la famiglia originaria si è rivelata decisamente accogliente e si è allargata, trovando un posto a tavola per Mozzarelle in carrozza, Patè di riso al forno e un’infinità di rivisitazioni dei grandi classici.

Quasi ogni bar e rosticceria catanese espone un’allegra composizione di pezzi di tavola calda dietro ad una vetrinetta, come fossero vere e proprie opere d’arte sotto una teca.

Inoltre la famiglia per intero viene invitata di frequente a vari eventi; i pezzi di tavola calda sono spesso gettonati ai compleanni dei più piccini, di solito nella versione mignon, anche perché così gli adulti hanno l’impressione di mangiare meno.

https://ifararancini.altervista.org/una-tavola-a-luci-rosse/

 

 

I pezzi di tavola calda sono sostanzialmente: Pizzetta, Arancino, Cartocciata, Bolognese, Bomba, Sfoglia, Cipollina e Siciliana. La pizzetta è generalmente tonda piuttosto alta, preparata con pomodoro, mozzarella, olive nere e origano.

L’ arancino può essere considerato il re della tavola calda siciliana, una divinità di riso fritto che cela meraviglie.

Il primo segreto dell’arancino sta nella forma: Classico a forma di cono rovesciato: con il ragù e tocchetti di carne; Tondo: in bianco (con mozzarella, prosciutto cotto e burro); Ovale con ripieno di verdure; Ingabbiato dentro una pasta brisèe o una sfoglia, cotto al forno.

La cipollina è uno scrigno di pasta mezza sfoglia farcita con salsa di pomodoro, mozzarella e abbondante cipolla appassita; in alcuni casi viene aggiunto anche del prosciutto cotto. La siciliana è un calzone fritto o al forno con “tuma”, tipico formaggio locale senza sale, e acciughe salate. La bolognese è una pizzetta ricoperta da una mezza sfoglia farcita di mozzarella, prosciutto cotto e uovo sodo. La cartocciata, a forma di fagotto, è cotta al forno, la sua pasta è morbida e alta, un po’ simile quella a della brioche; è farcita con prosciutto cotto, mozzarella e pomodoro.

 

 

________________________________________________________________________________________________________